ETEROVIĆ NIKOLA

 

La dimensione sinodale della Chiesa è strettamente collegata con le due categorie fondamentali: la comunione e la collegialità.
La comunione ecclesiale è l’ambito in cui si esercita la sinodalità, la quale a sua volta ha per scopo di rafforzare la comunione in seno alla Chiesa.
La sinodalità è un modo di esercizio della collegialità nella Chiesa comunione. Si tratta di una comunione gerarchica che, pertanto, coinvolge oltre il Popolo di Dio, il collegio episcopale e il suo Capo, il Vescovo di Roma e Pastore universale della Chiesa.
Dopo una breve presentazione della natura e delle finalità del Sinodo dei Vescovi, come pure delle tre specie di Assemblee sinodali, l’Autore fa alcune proposte per un ulteriore sviluppo del Sinodo dei Vescovi, al fine di imprimere un rinnovato dinamismo sinodale a tutta la Chiesa

NIKOLA ETEROVIĆ (Pučišća, 1951), alunno dell’Almo Collegio dal 1972 al 1977, è Arcivescovo titolare di Cibale e dal 1980 fa parte del servizio diplomatico della Santa Sede.
Nel 1999 è stato nominato Nunzio Apostolico in Ucraina e l’11 febbraio 2004 Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi. Sotto la Presidenza del Papa Benedetto XVI ha coordinato la preparazione e lo svolgimento di tre Assemblee Generali Ordinarie – sull’Eucaristia nel 2005, sulla Parola di Dio nel 2008 e sulla Nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana nel 2012 – e di due Assemblee Speciali, per l’Africa nel 2009 e per il Medio Oriente nel 2010.
Papa Francesco il 20 settembre 2013 lo ha nominato Nunzio Apostolico in Germania. Ha pubblicato libri in italiano, croato ed ucraino su temi di Teologia, Diritto e Storia.